fusti (Disponibili)

Carrello Filtri

Reset Filtri
Ottenuta da una particolare miscela di malti selezionati, dal colore mogano brillante, con schiuma consistente color crema. Presenza di aromi pieni come caramello. In bocca sensazioni di morbidezza e pienezza. L’amaro non è invadente.

Leggera, fruttata, elegante e equilibrata. Questa è l’interpretazione del Birrificio 26 Nero dell’ American Pale Ale. Al naso si presenta con sentori agrumati e fruttati. Al gusto schietto del malto si contrappone l’amaro tipico degli oli essenziali dei luppoli americani e neozelandesi.

Birra chiara doppio malto ottenuta da una miscela equilibrata di malti e luppoli, l’aggiunta di bucce di arancia in infusione le donano un carattere deciso ma gentile. Dal profilo decisamente maltato con sentori di miele, corpo rotondo, schiuma compatta e persistente. Il lievito utilizzato dona esteri fruttati e floreali che si ritrovano anche all’assaggio.

Estremamente profumata, si avvertono sentori di frutti esotici come mango e frutto della passione grazie all’aggiunta a freddo di fiori di luppolo. Grazie alla sapiente luppolatura, in bocca, emerge un piacevole amaro dal carattere deciso, ma mai invasivo. Sul finale emergono sentori di agrumi e spezie.

Birra chiara ad alta fermentazione ispirata alle Blonde Ale da cui prende la facilità della bevuta ma mantenendo una buona complessità aromatica e gustativa. Caratterizzata da un intenso colore dorato leggermente opalescente e da una bianca schiuma compatta, invade il naso con profumi di fiori gialli e frutti dolci, ananas, lasciando poi spazio a spiccate note di miele che si esaltano progressivamente fino a divenire dominanti. In bocca l’amaro del luppolo nobile europeo non si nasconde e convive sostenuto dal malto e da un buon corpo. La TORIBI è una birra che si adatta facilmente alla bevuta solitaria come al pasto importante, preferendo gli antipasti, i primi piatti, i legumi (i ceci in particolare) e le carni bianche. Perfetta con la pizza, da provare anche con i piatti etnici, soprattutto quelli della tradizione mediorientale, come l’humus. Perfetta anche in abbinamento ai sapori tipici della cucina vegana! TORIBI è lo slang giapponese per chiedere una birra; "tori" inoltre sono gli uccelli, da qui i cardellini dell'etichetta.

La PICUS è una “Italian Wheat” ovvero una birra di frumento reinterpretata con prodotti locali. Il frumento crudo utilizzato è infatti l’antico grano Gentil Rosso, a spiga alta, raccolto da coltivazione biologica nelle terre di Urbino. La PICUS si presenta di un brillante color giallo paglierino opalescente ed una bianchissima schiuma abbondante, compatta e persistente. Al naso si percepisce subito il fruttato caratteristico delle weiss, principalmente con sentori di banana, ed una nota balsamica data dal luppolo utilizzato. Freschezza e mineralità la fanno da padroni e queste caratteristiche le ritroviamo anche in bocca. Rinfrescante e dissetante, con un perlage cremoso e poco invadente, un amaro elegante e delicato, la PICUS è una birra piacevolmente equilibrata e facile da bere. Il suo abbinamento d’elezione è col pesce in generale, con pesci alla griglia, crostacei, fritture, molluschi. Eccezionale con la pizza, si accosta egregiamente anche a salumi, formaggi, primi piatti, carni bianche. Da provare con la carbonara classica o di mare. PICUS è il nome latino del picchio, simbolo delle Marche dove viene coltivato il suo ingrediente più importante.

La KIWI è una “Pacific Lager” ovvero una birra chiara a bassa fermentazione, con luppoli neozelandesi. La KIWI è limpida, di color giallo paglierino brillante con una bianca schiuma abbondante, compatta e persistente. E’ al naso che viene fuori maggiormente il carattere dei luppoli utilizzati. Dai profumi equilibrati, freschi, floreali e fruttati. In bocca il gusto è vivace con un finale piacevolmente secco ed un retrogusto pulito e aromatico. Rinfrescante, di facile beva, da bere in ogni momento. Ottima come aperitivo, con gli antipasti, i salumi, i formaggi freschi ed a pasta filata, le insalate di riso e di pasta, i primi piatti leggeri, la pizza, le carni bianche, i carpacci di pesce. KIWI è il nome del tipico uccello simbolo della Nuova Zelanda da dove provengono i luppoli utilizzati.

La ONI è una "Red IPA" ovvero un'alta fermentazione decisamente luppolata, con una percentuale di malti scuri che le donano un brillante color rosso rame. La schiuma color nocciola, compatta e cremosa, diffonde i profumi dei luppoli erbacei, fruttati, terrosi e speziati che si mescolano al maltato ed al caramello dei malti speciali. La bassa gasatura accarezza delicata la bocca ed esalta ancora di più il sapore della ONI, equilibrato tra l'amaro intenso, avvolgente, persistente e gli aromi dei malti tostati. Di medio corpo, con un buon amaro lungo nel finale, la ONI si riesce ad abbinare benissimo con le carni alla griglia, gli hamburgers, i formaggi stagionati come il parmigiano reggiano ed il pecorino romano, con le pizze ricche, con i piatti della cucina messicana e del sud-est asiatico, con il fritto misto, i primi piatti di carne, e molto altro! Gli ONI sono i demoni della tradizione orientale, di solito dalla pelle rossa.

La KISA è una “White IPA” ovvero una birra di frumento luppolata in stile Indian Pale Ale, con luppoli nordamericani ed australiani. La KISA è limpida, di color oro brillante ed intenso con una bianca schiuma abbondante, compatta e persistente. Al naso si è subito investiti da un vasto bouquet di profumi fruttati e floreali, agrumati e tropicali. In bocca si conferma il buon bilanciamento dei sapori e dell’amaro. I luppoli dominano la scena senza essere aggressivi. La bocca si riempie di essenze aromatiche e la persistenza è molto lunga. L’amaro maggiormente percettibile è quello dell’albero del pompelmo rosa e del cedro. È una birra fresca, solare, profumata ed intensa. Ottima come aperitivo; carni bianche saporite e carpacci con agrumi; formaggi con erbe aromatiche ed a media stagionatura; risotti, paste o frittate caratterizzati da asparagi, carciofi, vitalbe ed erbe selvatiche; piatti etnici speziati; tartare classica di manzo. L'elefante bianco è un raro e famoso pachiderma indiano. Proprio da qui abbiamo preso l'ispirazione per questa birra; dalle spezie utilizzate, allo stile White (bianco) IPA (indian pale ale).

Birra dal colore dorato con utilizzo di malti pale e pils, caratterizzata da una forte luppolatura composta da un intreccio di 4 luppoli tra americani e neozelandesi; un esplosione al naso ed al palato, per gratificare gli amanti del luppolo

Hoppy Saison estremamente elegante guidata da una buona dose di luppoli in fase di dry hopping e in bollitura. Sorella minore dalla premiata Northup Saison, ma con un carattere davvero unico. Perfettamente bilanciata, racchiude in se perfettamente il mondo delle birre luppolate e il mondo della birre belghe, creando un mix unico di sapori.

Ispirata alle tradizionali India Pale Ale inglesi di fine '700, birra caratterizzata da un' extra luppolatura, personalizzata con l'impiego di luppoli americani. Nel bicchiere si presenta con riflessi vivi. Al naso sono presenti note agrumate (pompelmo e arancia) e pepate. In bocca la gasatura è bassa, in omaggio alle birre d'oltremanica.

Una quantità spaventosa di luppolo, in questo caso il Sabro utilizzato in più fasi della luppolatura, domina completamente la bevuta e i suoi profumi! Con la Sanblas (arcipelago Panamense) abbiamo toccato quota 20g/l di luppolo con 3 dry hopping. Profumi di ananas e cocco, una bevuta morbida e ammaliante con la giusta dose di amaro.

Si presenta dorata con riflessi arancio; la schiuma è abbondante e pannosa. Al naso è molto ampia, fruttata e floreale, con un leggero e piacevole pepato dato dalla speziatura come vuole la tradizione belga. In bocca la gasatura è fine, leggermente acida, con un corpo ampio e persistente. Finale piacevole e rinfrescante, in pieno rispetto delle tradizionali farm house beer belghe.

Saison Ibisco & Ginepro, dal colore rosato con l'aggiunta massiccia di Fiori di Ibisco (che cedono anche il loro colore) e Ginepro. Rivela al gusta un'estrema bevibilità, un'attenuazione molto alta quindi con un'ottima secchezza spalleggiata da un bouquet floreale bizzarro e unico nel suo genere !

Estremamente profumata grazie al double dry hopping con il massiccio utilizzo di luppoli Australiani e Neozelandesi. Profumi e gusto tropicali sono la sua caratteristica principale, insieme a grande equilibrio e pulizia.

Questa birra scura presenta una schiuma cremosa. Il carattere di questa birra deriva dal gusto di malto tostato e caramellato e dalle note di luppolo percepibili nel retrogusto. Medaglia d'oro a European Beer Star del 2013 nella categoria German- Style KellerBier Dunkel

La nostra birra Vienna Lager dalla schiuma densa, deve il suo spiccato aroma erbaceo all'utilizzo di luppoli pregiati. Birra piena con sentori di malto e biscotto con un finale rinfrescante e secco.

Questa birra di frumento è piacevolmente rinfrescante, fruttata e dalla schiuma fine; ha un gusto intenso di banana e chiodi di garofano con un finale leggermente dolce.

Colore giallo paglierino con schiuma bianca, persistente. Al naso emergono delicate note di esteri fruttati dati dal lievito che poi lasciano spazio ad intense note speziate di coriandolo, arancia e bergamotto. Sprigiona una piacevole nota agrumata che la rende dissetante

La Keller Pils di Eremo è ispirata alle pils tedesche non filtrate a bassa fermentazione. Versata nel bicchere è dorata opalescente. Al naso cereale,miele e le note erbacee dei luppoli. In bocca l'attacco maltato di cereali e miele viene seguito da un delicato amaro finale.

Paciana è una birra rossa ad alta fermentazione ispirata alle Ale stile belga di gusto pieno e deciso, con profumi di frutta candita, spezie e una leggera nota affumicata sul finale.

Zanzanù è una birra dal colore ambrato con prevalenza di note maltate di toffee, mou e biscotto. Al palato si presenta di corpo leggero e con un amaro gradevole ed equilibrato.

Macchianera è una birra complessa, dal colore nero intenso, schiuma compatta e persistente. Al naso è caratterizzata da marcate note tropicali, in bocca si gioca sull’equilibrio tra la tostatura dei malti scuri e il giusto livello di secchezza e amaro per garantire una facile bevuta.

Nina è una birra di frumento di colore giallo paglierino velato, leggera, fresca e dissetante dai toni speziati e agrumati, grazie all’infusione di spezie, scorza d’arancia e bergamotto.

Terremoto è un’India Pale Ale di stampo moderno prodotta con luppolo in polvere. L’impiego di varietà Mosaic, Amarilo ed Ekuanot regala note agrumate e soprattutto tropicali. Facilissima da bere.

Maria Bonita è una birra caratterizzata da notevole secchezza con note fruttate particolarmente accese. Arricchita dalla polpa di acerola che dona una leggerissima acidità sul finale. Prodotta in collaborazione con Cervejas Daoravida

Schivanoia è una birra chiara ispirata allo stile Kölsch ma caratterizzata da una maggiore luppolatura rispetto alla tradizione. Freschezza ed eleganza per una birra di facile beva.

Mango Little Sister è una Session Ipa di bassa gradazione alcolica, prodotta con aggiunta di purea di mango e pediococcus, per darle una leggera acidità che ne esalta la freschezza alla beva. Prodotta in collaborazione con Edit Torino e Brew Tender Guys.

Birra in stile American amber ale, di colore rosso con intense note di malto accompagnate da una robusta luppolatura americana.

Birra ad alta fermentazione che rivede i canoni classici delle Dark Strong Ale. Questa birra è di colore rosso rubino e presenta una fine schiuma che sprigiona note di melone e frutta rossa. Il tenore alcoolico viene mascherato dalla dolcezza dei malti tostati e dal corpo ben calibrato. La granata vi terrà compagnia in momenti di sconforto e dopo grandi abbuffate.

Birra ad alta fermentazione in stile Saison dal colore giallo scarico. L’utilizzo di frumento in ammostamento conferisce la tipica velatura ed abbondante schiuma di colore bianco. Al naso il luppolo è leggero ed è sovrastato da una speziatura intrigante. In bocca un fiume di bollicine ed una lieve acidità si uniranno a note di miele rendendo questa birra estremamente dissetante. Vi verrà in aiuto nelle giornate più torride.

Birra ad altra fermentazione di colore oro carico. Il suo corpo è dolce ed intenso mentre l'aroma che si sprigiona ricorda miele e spezie

Birra in stile Dry Stout: al naso spicca il profumo di caffè d'orzo e dei malti tostati. In bocca il gusto è intenso, bilanciato e secco

Birra in stile Weizen dal colore giallo velato e dal gusto pieno e setoso. Spicca nettamente il classico aroma di banana e pane, elementi imprescindibili nello stile proposto.

Il largo impiego di luppoli americani e del giapponese Sorachi Ace la rende insolita e accattivante. L’aroma esplosivo di agrumi e resina si fonde con il sentore di frutta esotica e mandorle. Amaro deciso, sapientemente bilanciato da una nota caramellata.

Il seducente aroma fruttato dei luppoli pacifici e americani si fonde ai toni speziati di coriandolo, buccia d’arancia e pepe rosa. In bocca il gusto si evolve da una sensazione di morbidezza verso un amaro provocante, passando per un esotico sentore di spezie che infonde freschezza e dona semplicità di beva.

Birra dal colore scuro con aromi tostati e di frutta secca e matura. In bocca il corpo rotondo lascia spazio ai sentori tipici di caffé e cioccolato, ma anche frutta rossa con un amaro rotondo e leggero che accompagna la bevuta al suo finale

Spiccato grado d'amaro e dal corpo vellutato. Di color ambrato scarico, tendente al dorato, Mobster è una birra che non lascia via di scampo. I suoi profumi resinosi e leggermente agrumati regalano una notevole facilità di beva, nonostante gli 8,5% di gradazione.

Ha un colore giallo leggero, una schiuma bianca persistente e un profumo di malto e luppolo inconfondibilmente tedeschi

Profumi di frutta esotica e aromi resinosi sono la firma di questa birra dall'impatto immediato. L'impiego di malti caramellati esalta e arricchisce la struttura che viene bilanciata da un finale amaro, prolungato e deciso. Birra dedicata agli amanti del luppolo!

Bionda, leggermente velata a causa del grande quantitativo di luppolo utilizzato. Corpo snello che sostiene un bel amaro che ricorda agrumi e resina

La Shindy è una Summer Ale facile da bere, con un ventaglio aromatico dominato da note fruttate e floreali. È ovviamente una classica “ammazza sete”

Birra ad alta fermentazione, color ambrato, non filtrata né pastorizzata, rifermentata in bottiglia. Due volte IPA (ri-ipa), l’alta gradazione alcolica e l’uso di importanti quantità di luppolo la rendono piacevolmente inebriante e fresca. La Ripa è un dirupo, una scarpata scoscesa.

Birra ad alta fermentazione, ambrata, non filtrata né pastorizzata, rifermentata in bottiglia. Ispirata alle Inda Pale Ale (birre usate dalle truppe inglesi in India durante il colonialismo) è caratterizzata dall’uso di importanti quantità di luppolo e personalizzata con miele millefiori. Brugla nel lessico locale è la chiave a brugola, il nome ricorda un aneddoto legato alla nascita della ricetta di questa birra.

Birra ad alta fermentazione, scura,non filtrata nè pastorizzata, rifermentata in bottiglia. Ispirata alle birre del ‘700 bevute dai «portantini» di Londra, personalizzata con lupino tostato di Anterivo (usato prima dell’avvento del caffè nei rifugi dolomitici). Al tipico tostato di malto scuro si aggiunge un amaro finale piacevole e particolare. Mareggia è un aggettivo usato nel lessico locale per indicare qualcosa che ha un amaro particolare.

Birra ad alta fermentazione, ambrata quasi bruna, non filtrata né pastorizzata, rifermentata in bottiglia. Ispirata alle Strong Ale è corposa e dai sapori caramellati e personalizzata con zucchero di canna grezzo. Piacevole da bere nasconde bene il suo alto grado alcolico. Rola nel lessico locale è la parte anteriore del camino, il focolare, dove la famiglia senza televisione si riuniva a fine giornata.

Chiara, caratterizzata dall'uso del nuovo luppolo americano SABRO che le conferisce profumi tropicali con sfumature di cocco e resinosi. In bocca le note tropicali e resinose si confermano, bilanciando il dolce del malto.

Di colore bruno scurissimo, prossimo al nero, e sormontata da densa schiuma nocciola. Birra che unisce due stili diversi, Stout e IPA, unendo le sensazioni donate dai malti tostati all’amaro e profumo dei luppoli per regalare, poi, una beva esageratamente facile.

In tipico stile belga, con speziatura a base di coriandolo, buccia di arancia, aggiunta di farro e frumento non maltato. Color giallo pallido, al naso spiccano le note fresche degli agrumi, che si ripresentano in bocca con una piacevole dolcezza.

Ricca e complessa, con note di miele e nocciola. In bocca note maltate ma ben bilanciate.

Profumi agrumati e tropicali dati da una generosissima luppolatura made in Europe di nuova generazione.

L’aroma della Goslar 1826 è speziato, su di tutti troviamo il coriandolo. Segue poi un leggero floreale equilibrato molto bene dagli aromi agrumati. L’utilizzo del bergamotto in preparazione rende la bevuta piacevole e fresca, leggermente acidula.

Stout con note di spezie e liquirizia al naso. In bocca corpo deciso e note di cioccolato, liquirizia e caffè.